Skip to content

Invictus

1 agosto 2012

La prima sorpresa, nel leggere la biografia romanzata dell’imperatore Costantino scritta da Simone Sarasso, e’ che suona meno pulp di quel che immaginavo (anche se una nota di ringraziamento per l’editor mi fa sospettare che nella prima stesura lo fosse molto molto di più).
La seconda, e’ che ho scoperto di sapere sulla storia dell’Impero molto meno di quel che immaginavo, sigh, e durante la lettura mi e’ venuta spesso voglia di informarmi su questo o quel personaggio storico, questa o quella battaglia.
In tutti i casi, Sarasso sfata il mito dell’imperatore ‘buono’ e dalle pagine di Invictus emana odore di sangue, polvere, fango, sudore (sesso, anche, ma meno di quel che si potrebbe pensare, perché comunque il pulp Sarasso e’ comunque abbastanza pudico). Vorrei scrivere di più, ma farlo con il BlackBerry e’ un poco complicato.
Un’ultima cosa, che può anche suonare come critica. Credo che dopo “Il Gladiatore” il nostro immaginario storico sia irrimediabilmente compromesso (e vale lo stesso discorso anche per “300” e per la serie tv “Roma”), e alla regola non sfugge manco il libro di Sarasso, autore che ha già di per sé una scrittura abbastanza cinematografica.
Comunque, vedrei bene Invictus (ottima lettura estiva) trasposto in video, anche se immagino già le possibili resistenze del Vaticano per una pagina in fondo oscura della storia della Chiesa.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: