Skip to content

La cucina dell’alchimista catalano

24 gennaio 2005

Dimenticate Vissani. No, non è un precetto snob contro un personaggio troppo mediatizzato. Voglio dire, dimenticate Vissani e la sua splendida cucina, che guarda al passato, che sia il rinascimento italico o le culture culinarie etniche. Quest’uomo guarda invece direttamente al futuro, o meglio a un futuro possibile. In cui la cucina e la ricerca scientifica, la chimica e l’ingegneria soprattutto, stabiliscono gradi di parentela tra loro. Una cuncina di contrapposizioni bollente/ghiacciato, di invenzioni, di trasformazioni da stato solido a liquido e viceversa. Esperienze gustative.
Devo dire che darei un bel po’ per riuscire ad avere un tavolo a El Bulli. Peccato che sia aperto soltanto sei mesi l’anno e solo a cena, e che possa servire 8.000 coperti, complessivamente , contro 300.000 richieste che giungono in media ogni anno.
(per saperne di più su Ferran Adrià ed El Bulli, potere dare una guardata qui, oltre che al sito)

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: